Richiesta veloce

Novità e calendario Eventi sulle Dolomiti

Alla scoperta di Vigo di Fassa

Alla scoperta di Vigo di Fassa

Dal 26/06/2017 Al 04/09/2017 ogni lunedì ore: 17:00 

Scopriamo a piedi Vigo e le sue caratteristiche frazioni

 

Visita alle varie frazioni di Vigo. Il giro non sarà sempre lo stesso, in quanto a discrezione dell’accompagnatore. Ritrovo presso l’Ufficio Turistico di Vigo, vicino al nostro Hotel.  In caso di maltempo la visita è annullata.

Vigo si suddivide in diverse frazioni, ognuna con una propria atmosfera e qualche motivo di interesse particolare:

  • Solar, il rione compreso tra Strada de Solar e Strada de la Piazedela è quello che, nell’odierno centro del paese, conserva maggiormente la sua originaria fisionomia, con alcuni grandi tobié, i fienili tradizionali in legno, in parte conservati ed in parte ristrutturati come abitazioni.
  • Val, l’odierna Strada de Val costituisce probabilmente il più risalente nucleo abitativo di Vigo, cui in origine si affiancavano soltanto il centro religioso di San Giovanni e le frazioni.
  • Costa, salendo da Val per Strada de Somcosta, si incontra un altro insediamento che conserva ancora tratti della fisionomia originaria, accanto a costruzioni di recente edificazione, anche qui con una grande fontana fornita di lavatoi ed un crocifisso ligneo, elementi tipici nei nostri paesi.
  • Larzonei, proseguendo ancora verso monte, attraverso i prati, si arriva a Larcioné (in italiano Larzonei, dal latino Laricetu, dall’ovvio significato): altro tipico villaggio fassano con belle case ed antichi fienili. Qui si trova una delle costruzioni più singolari della valle.
  • Tamion, è una frazione piuttosto isolata, che si trova su un’ampia terrazza panoramica a circa 4 km dal centro del paese, in direzione del Passo Costalunga: è un insediamento ancora molto tipico e tranquillo.
  • Vallonga, è un altro piccolo abitato lungo la strada statale per Bolzano, a metà strada fra il paese e Tamion, che prende il nome dal latino vallis longa. Anche qui rimangono ancora ben visibili alcuni caratteristici tobié; ma purtroppo il più importante, un maestoso rustico cinquecentesco affacciato sulla strada, è stato demolito negli anni settanta. Anche in questa frazione troviamo una piccola chiesa, dedicata a San Giovanni Nepomuceno,fondata all’inizio del settecento ma profondamente rinnovata nel secolo scorso.

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Informativa cookie